Crea sito
Breaking News
Home / Attualità / LCS 2016: un nuovo inizio per l’Europa

LCS 2016: un nuovo inizio per l’Europa

14 milioni di visualizzazioni in un giorno. Oltre 334 in 4 settimane. Più di 27 milioni di connessioni giornaliere. Questi sono alcuni dei numeri totalizzati l’anno scorso da “League of Legends”(LoL), noto MOBA (Multiplayer Online Battle Arena) sviluppato e pubblicato da Riot Games. Anche quest’anno, a partire dal 14 gennaio a Berlino, inizieranno i campionati europei di LoL, le cosiddette League of Legends Championship Series, o semplicemente LCS, che vedranno 10 fra i migliori team Europei sfidarsi nella “Landa degli Evocatori” in una serie di Best of Two per ottenere l’ambita coppa. Tra i dieci team partecipanti sette hanno già preso parte ad un campionato in precedenza: Fnatic ed Origen, rispettivamente primo e secondo classificato al summer split del 2015, Unicorns of Love(UoL), ex stelle emergenti delle Challenger Series (campionato per accedere agli LCS) , H2K, Roccat, Giants ed Elements, team ormai conosciuti all’interno del circuito professionale. Le ultime 3 squadre iniziano invece quest’anno il loro percorso: i Gamers2 sono i vincitori delle scorse CS, mentre Splyce e Vitality hanno acquistato lo spot del team Dignitas e dei Gambit Gaming. Importanti cambiamenti sono avvenuti all’interno dei roster (membri del team): mentre G2,Splyce, Roccat ed Elements portano nuovi dilettanti nella landa, squadre come i Fnatic e gli Origen decidono di puntare su giocatori già conosciuti. I primi, a causa della partenza di Huni, Reignover e Yellowstar verso l’america, acquistano Gamsu, Spirit (due grandi giocatori nei mondiali del2014) e Noxiak, appartenente alla accademia dello stesso team. Gli Origen invece comprano Power of Evil, ex membro degli Unicorns of Love, che andrà ad alternarsi con l’attuale mid laner xPeke. I Vitality si aggiudicano invece vecchie guardie degli LCS: Cabochard, Shook, Nukeduck, Hjarnan e Kasing, tutti giocatori di grande fama e talento tranne forse per Shook, reduce da una prestazione molto negativa dei due split del 2015; vedremo se quest’anno riuscirà a farsi valere. Anche H2K e UoL apportano solo alcune modifiche al roster affidandosi ad ex giocatori professionisti, mentre i Giants decidono di affidarsi a due nuovi dilettanti. Si preannuncia una stagione ricca di sorprese: per ora gli Origen sono i favoriti grazie allo splendido risultato ottenuto durante i mondiali, anche se è ancora tutto da decidere. Vedremo se i “novellini” saranno all’altezza dei loro compagni e riusciranno a guadagnarsi un nome degno dei Team di cui fanno parte.

Giorgio Ruscone

Leggi anche

INVENZIONI DURANTE LA QUARANTENA

I. Newton, W. Shakespeare e M. Shelley sono ancora oggi un esempio di come talvolta la quarantena possa rappresentare un'occasione di svolta, non sempre con esito negativo.

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com