Breaking News
Home / Cinema e Serie TV / MA RAINEY’S BLACK BOTTOM: PROSSIMO AGLI OSCAR?

MA RAINEY’S BLACK BOTTOM: PROSSIMO AGLI OSCAR?

30/12/2020

Dopo il pluripremiato “Fences” (Barriere) del 2016, ecco che Denzel Washington ritorna, questa volta in veste di produttore, insieme al regista  George C. Wolf per il nuovo adattamento cinematografico di un’altra delle celebri opere teatrali del Premio Pulitzer August Wilson, “Ma Rainey’s Black Bottom”. Disponibile dal 18 dicembre 2020 sulla piattaforma streaming Netflix, il film è un dramma che tocca forti temi politici che risultano ancora oggi molto attuali.

Ambientato nella Chicago dei primi anni ‘20, il film ha come protagonista Ma Rainey (Viola Davis), la cantante soul considerata da tutti la leggendaria “madre del blues”: è attesa in studio dalla band e dal manager per registrare un nuovo disco sotto l’etichetta del signor Sturdyvant. Durante l’attesa, vengono presentati i componenti della band che, con dialoghi e monologhi talvolta brevi e talvolta lunghi, raccontano esperienze e storie di vita dei membri del gruppo. Tra i musicisti spicca la figura di Levee (Chadwick Boseman), un giovane trombettista con il sogno di affermarsi e lasciare un segno nel mondo della musica. Levee vuole innovare la tradizione e suonare pezzi nuovi, ma inizia così un contrasto tra i vari membri del gruppo, tra il più giovane e il più vecchio, tra novità e tradizione, tra chi è ancora all’inizio della propria carriera e chi ha lottato un’intera vita per arrivare in alto.

Il film è strutturato tenendo fede alla rappresentazione originale, quella teatrale: sono quindi presenti diversi monologhi e lunghi racconti di vita, resi ancora più vivi grazie alla travolgente interpretazione degli attori. Tra le quattro mura di uno scantinato emergono quindi tematiche relative alla questione razziale, alle violenze dei bianchi, alle diverse condizioni sociali delle differenti etnie in quell’America della  fine degli anni ’20 caratterizzata dalla disuguaglianza, temi che si rivelano ancora attuali.

L’aspetto più rilevante di “Ma Rainey’s Black Bottom” è la straordinaria interpretazione cinematografica dei due protagonisti principali: Viola Davis (Ma Rainey) e Chadwick Boseman (Levee), quest’ultimo nel suo ultimo film prima della prematura scomparsa. L’attore è infatti morto di tumore al colon nei successivi giorni di post-produzione della pellicola.

Per la sua natura teatrale, il film cattura l’attenzione dello spettatore proprio per le interpretazioni degli attori e l’elevata drammaticità con cui si affrontano i temi toccati. Il piccolo studio di registrazione diventa infatti un luogo in cui predominano scambi di opinioni e storie e in cui emerge non tanto la resa filmica quanto la recitazione. Ecco che i protagonisti riescono ad appassionare e a suscitare emozioni diverse e contrastanti, dalla simpatia alla rabbia, dalla gioia al dolore.

In conclusione, “Ma Rainey’s Black Bottom” è un film molto profondo: sebbene al primo impatto possa risultare noioso e complicato, presenta una serie di riferimenti culturali che portano alla luce condizioni sociali purtroppo attuali ancora oggi, soprattutto in America.

Inoltre, consiglio la visione del film in lingua originale, poiché solo così si può comprendere la vera bravura degli attori che coniugano benissimo l’intensità della voce con il monologo interpretato.

Ecco a voi quindi un film ricco di emozioni… lasciatevi travolgere da questo capolavoro a ritmo di blues!

Aurora, 4I

Leggi anche

ONE NIGHT IN MIAMI: POTERE ECONOMICO O POTERE POLITICO?

Cosa accadrebbe se quattro importanti figure storico-politiche s’incontrassero una notte in un Motel a Miami?

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com