Crea sito
Breaking News
Home / Catta in Love / Concorso San Valentino 💘

Concorso San Valentino 💘

1.”Ciao Stefano Barbato, sei nei miei pensieri da quando ti ho visto in giardino, ma quest’anno la mia attrazione è cresciuta. Pensavo di averti dimenticato quest’estate, ma da quando ti ho rivisto con il tuo cappellino e le tue vans non riesco a smettere di pensare a te. Ho notato un cambiamento di stile e anche nella muscolatura :). Ti chiedo di non nascondere i tuoi addominali e le tue braccia possenti dietro quelle camicie larghe da boscaiolo, anche se ti rendono irresistibile. So che sono un po’ piccola per te, abbiamo due anni di differenza e non sarò mai alla tua altezza. Rimani comunque il ragazzo più sexy della scuola.”

2.”Da mesi sei il mio pensiero
Io ti lovvo, ti amo, te quiero.
Negli occhi sei natura
Il tuo sguardo mi cattura
Sei bellissima e padrona
Della tua rossa chioma,
Cui è facile abituarsi
Ma ancor più innamorarsi
Se questi dieci euro vincerò
Dieci tuoi pezzi acquisterò
Oh mia bella focaccina,
Rossa, bella e birichina!”

3.”A febbraio
si sta
come la cotoletta nel panino
ghiacciando”

4.”Amore mio,
È quasi san valentino,
Un giorno che non abbiamo ancora mai condiviso. Ma spero che quest’anno sia il primo in cui me ne venga data la possibilità.
Ti scrivo questa lettera perché troppo spesso le parole fanno fatica ad uscire, e parlarti senza guardare costantemente le tue labbra sta diventando sempre più complicato.
Ne abbiamo passate veramente tante, e mi hai insegnato ad amare la vita in quei giorni in cui vedo quel sorriso così pieno di vita, e ad odiarla quando invece è coperto dalle lacrime.
Mi hai sempre spronato a ricominciare e a non arrendermi mai quando cadevo, mi hai fatto credere e dubitare, di te, di me, di noi.
Eppure tante volte ho ferito il tuo cuore, ti ho fatto preoccupare, abbiamo litigato, ma mai mi hai fatto mancare una carezza, un abbraccio, una battuta per farmi ridere, come se il dolore che ti davo accrescesse sempre di più l’affetto che ci legava. Ed è per questo che oggi voglio stringerti tra le braccia, passare una mano tra i tuoi capelli e trovare la forza per dirti: ti amo.
Hai una forza dentro di te immensa. E al contrario di quanto pensassi, sai tenermi testa come nessuno ha mai fatto o saputo fare.
Sei speciale e non solo per me, ma per tutti quelli che hai intorno. Riesci al contempo a farti e farmi coraggio, ed è grazie a te se sono una persona migliore oggi.
Grazie a te ho scoperto che nella vita niente è dovuto, che ogni traguardo ha un suo sacrificio, e lungo il nostro percorso potremmo trovare degli ostacoli, ma la nostra forza, insieme, li farà cadere tutti.
Tu, l’uomo guerriero, che non hai mai chiesto nulla e donato sempre.
Tu che piangevi in silenzio, perché a volte la vita non è stata generosa con te.
Ed io, che invece non mi volevo esporre, che evitavo semplicemente di dover affrontare la vita, perché era più facile che andasse avanti senza di me. Ma noi, la coppia, il duo inarrestabile, a cui non importa più quanto o come cadremo in basso, ci basta sapere che quando alzeremo lo sguardo la prima cosa che vedremo saremo noi, e ci aiuteremo a vicenda a risalire in superficie, perché ogni volta, passo dopo passo, noi siamo più forti. Perché un “noi” è più forte di un “io” o si un “tu”, e lo sarà sempre.”

5.”Penso che la cosa più sincera al mondo sia un abbraccio con le lacrime agli occhi perché dimostra un vero e grande amore.”

6.“A GIORGIO
Componimento poetico= sonetto
Schema delle rime= AABB
2 quartine e 2 terzine
Versi endecasillabi

Sei il comandante di tutto il Cattaneo
per gli alunni non sei certo un estraneo,
il primo giorno di scuola non lo scorderò mai
è con il tuo discorso in auditorium che mi innamorai.

Il tuo acerrimo nemico è la Poggianti
hai un sacco di amanti ma non te ne vanti,
in giacca e cravatta sei sempre vestito
ti amiamo anche se hai il naso più lungo del dito.

Dall’altoparlante ascoltiam le tue parole
anche se per capir cosa dici ci voglion delle ore,
per sconfiggerci Volta e Galfer stan formando un’armata.

Falliranno miseramente come i primini con la porta allarmata
non ci interessa del doppio diploma o d’altra roba
però ti prego togli sto Ginko Baloba.”

7.”DISTACCO

Sole, mi colpisce sulla pelle
calore quando ti sono vicino
di sera con te, le stelle
ci stringiamo vicini sopra un cuscino.

Scrivo una poesia per parlare di te.
Scrivo una poesia per dimenticarmi di te.

Nelle mie giornate, solo più pioggia
piove sulla mia solitudine
nel mio cuore lei più non alloggia,
ma rimane inquietudine.”

8.”PAOLO
Metrica: 4 quartine endecasillabi a rima alternata

Al volgere di un dì quieta serata
del Lancillotto leggemmo la novella
mentre di Ginevra fa sua amata
e con le labbra fan cosa sì bella.

Dopo fuggevoli accesi sguardi
il galeotto libro applicammo
e io a lei “Lo so che per me ardi”
il frate mio entrò e sbiancammo.

Prima fu ella dal ferro offesa
e svelta cadde sul lato diritto
con un tonfo sulla terra distesa
poi fui io da la sua lama trafitto.

Scese presto un silenzio di morte
la stanza di sangue era pervasa
Gianciotto ancora tremava forte
infamia cadde sulla nostra casa.”

9.”PATRIZIO, IL MIO MIGLIOR VIZIO.
Da quando mi sveglio il mattino
sei il mio primo pensiero, oh egregio Patrizio.
Scendo dal letto, faccio colazione
mentre immagino di avere in bocca un tuo immenso paninone.
Che vita triste per me
purtroppo son solo plasmon e tè.
Mi incammino verso scuola
e mi accorgo di aver calpestato una cacca con la suola.
Mai una gioia!
La giornata inizia male ma si può raddrizzare.
Oh no! Non c’è più niente da fare: in vetrina
neanche più una tua focaccina.
Mi hai tradito, oh Patrizio,
tu che eri l’unica speranza
per la mia panza.”

10.”I know, brava a scrivere non sono,
solo a sognare me e te sul trono
o a passeggiare nel più bel giardino
sentendomi felice come un bambino.
Io alla festa non posso venire,
perché a guardarti ho troppa paura di svenire.
E ormai il cervello è andato,
poiché il cuore ho assai agitato.
Dalla paura mi tremano le gambe,
corro in bagno mi cambio le mutande.
L’amore per te è viscerale
nello stomaco non ho le farfalle ma una specie animale.
Perché proprio te me lo chiedo ancora.
Io non ho torti,
i miei pensieri per te son tutti storti.
Il Cattaneo mi esaurisce,
ma col bar di Patri l’ispirazione scaturisce.
Adesso torno a studiare,
prima che mi faccia bocciare.”

11.”Mio caro panino al prosciutto
la notte sogno di mangiarti tutto
O bel panino al salame
ti guardo e ho troppa fame
Quando entro a scuola il lunedì
l’unica vera gioia è un panino speck e brie
Ma il mio vero amore è il panino con la cotoletta
e per te mi toglierei anche la maglietta
Quando non posso permettermi la cotoletta impanata
mi prendo un panino con la spianata
Se penso poi alla tua pizza
qualcosa la sotto mi si rizza
Se poi un giorno a pranzo dai nonni sono ingrassata
Da Pat mi mangio una bella insalata
Quando assaporo la tua buona focaccia
mi bagno peggio di una borraccia
E se mi capita un cornetto all’albicocca
mi viene veramente l’acquolina in bocca
O mio bel saccottino al cioccolato
non mi vergogno di quante volte ti ho sognato.
E per consolarmi di una penosa pagella
mi gusto una dolce ciambella
Se voglio poi ritrovare un po’ di speranza
coi panini di Pat mi riempio la panza
E quelli della succu che fanno tanto gli sbruffoni
quando vedono il bar di Pat si sentono dei poveri c******ni.”

12.”DEDICATA A UNA PERSONA SPECIALE.
MATTINO
Mi illumino d’immenso.
POMERIGGIO
Mi svesto di tutto.
SERA
Mi rivesto che ho freddo.
NOTTE
Mi trovi nel letto
(originale: Mi spengo d’immenso)
un ringraziamento speciale al nostro amico GIUSE UNGARETTI.”

13.”Quando tutto era buio e triste
e non c’era la luce al fondo della via,
avrei voluto spegnermi affogando nelle mie lacrime.
Da quando ci sei tu
l’autunno è diventato un candido inverno
e il freddo Natale ha riscaldato il mio cuore
Un barlume d’amore
ha illuminato il mio cammino
la brezza invernale
ha accarezzato i miei pensieri.
Da ieri son cambiata
ed oggi sono innamorata.”

14.”COS’AMO DI TE.
Cos’amo di te, mi fu domandato
al che risposi con pia reticenza
Amo del mio amor l’inesperienza
Amo del mio amor l’ardente fiato
Amo nei tuoi ricci il nodo arruffato
Amo la tua docile diffidenza
Amo la tua riservata essenza
Amo il tuo seno appena tratteggiato
La dolce fessura, amo, tra i tuoi denti
Amo il mio sporco viso riflesso
Su ciascuna tua lacrima avita
L’eco, amo, dei tuoi rancidi silenzi
Amo il tuo buio lume inespresso
Tu, affine ad un’immagine sbiadita.”

15.”Dal primo giorno al Catta,
con te gli occhi mi sono rifatta
sei diventato il mio unico amore
e non riesco a farti uscire dal mio cuore
Non riesco neanche più a studiare
perché le tue foto devo ammirare
I vestiti scelgo sempre in modo accurato
ma tu neanche mi hai guardato.
Anche se abbiamo alcuni anni di differenza
io non riesco a vivere con la tua assenza .
Quando gli occhiali hai cambiato
appena ti ho visto mi hai tolto il fiato
Abbini sempre scarpe e cravatta
e questo tuo stile mi rende matta
Quando spieghi storia dell’arte
la mia mente per luoghi lontani parte
Quest’anno purtroppo in pensione andrai
e tutta sola mi lascerai
Pino tutte le notti ti sogno
ma di questo non mi vergogno
Non sai quanto ti vorrei mio bel Piggioli
mi affascini più dei macchiaioli.”

16.”Quando la guardi con felicità
Qualcosa in me muore
Vederti con lei tormenta il mio cuore
Vorrei esser lei ma mai accadrà.
In un abbraccio che mi proteggerà
Vorrei sentire io il tuo calore;
Come un lupo da ogni aggressore
Il suo amore al sicuro terrà.
Vorrei un giorno per me il tuo sorriso
Ma la tua mano il suo viso sfiora.
Quando ti vedo il mio cuore è diviso
Mi chiedo perché il tuo guardo mi ignora
Ma per quanto pesarmi farai, o Biso,
Quel tuo sorriso m’innamorerà.”

17.”LA CAMPANELLA DEL FUTURO
E so bene che mi mancherai
Non ci sarai da Patri la mattina,
non nel mormorio del corridoio
dove il tuo sguardo è uno fra tanti.
Neppure alle feste ci vedremo più
e il tuo sorriso rapirà altri
ma sei e sarai la campanella di fine anno.”

18.”Cara Alessandra,
sei bella come il Mantra,
quando dormi sei un agnello
e nei sogni voli come un uccello.
I tuoi capelli sono castani,
dello stesso colore dei Balcani.
Hai un viso un po’ paffuto
per questo non mi è mai piaciuto.
Sei bassina ma non mi importa!
Sarai alta un’altra volta.
Quando parli sei una dea,
è così che hai fatto innamorare Buri Andrea.
La mia musa ispiratrice sei tu,
sei più buona della pasta al ragù
Sei la mia migliore amica,
ti voglio vicino per tutta la vita
Però passiamo troppo tempo insieme
sei tu la causa del mio tagliarmi le vene.”

19.“You know that place between sleep and awake, that place where you still dreaming? That’s where I’ll always love you, Sturla. That’s where I’ll be waiting.”

20.”(IR)REALE
Sogno che,
ti sogno che mi sogni,
e sto bene nel mio sogno.
Ma è un sogno
e io sto male al di fuori
del nostro sogno
– Il sognatore”

21.”Come una canzone
una melodia,
due note insieme si fondono
creano armonia
io e te, lontani e vicini
un respiro un pensiero
un’anima
la felicità.
Nei tuoi occhi la pace
la sicurezza, un amore
dolce e potente
quanto mille vulcani.
Sei la musica della mia vita”

22.”Senti Mattia, non mi conosci (penso) ma un paio di cose te le voglio dire.
E’ un mese che ti vengo dietro, magari inutilmente, ma da quando ho letto quel @mattia.evangelisti in cima ai dm, il mio cuore è partito ed è andato molto lontano, come la mia voglia di studiare latino, beh forse non così lontano: magari fino a Pianezza. E poi sei “scombarito” e chi ti risente più. Ti lascio immaginare quanti cazziatoni mi sono presa per spiare dalla porta ogni momento in cui ne ho l’occasione. Ammetto che mi hai conquistata quando Gastaudo mi ha detto che sei bravo a fare le tavole, almeno tu…
Magari penserai che sono peggio di una verifica di fisica a sorpresa però tu al catta’s trash ti sei vestito da drago: non puoi criticarmi eh!
Detto ciò, che ne dici? Il mio cuoricino da Pianezza a Torio me lo porti? Per te è anche comodo dai!
(se hai capito chi sono scrivimi su intagram)”

23.”Hugin vide una donna, i suoi occhi erano blu, la freccia di amore era così rapida che nessuno dei ne avvertì il suono”

24.
“S” come speranza, colei che l’ultima a perire.
“O” come oblio, il posto in cui finirei se dimenticassi il tuo sorriso.
“F” come forza, l’energia che mi dai ogni volta che ti vedo.
“I” come implacabile, l’unica cosa che posso fare è lasciarmi travolgere.
“A” come ansia, ogni volta che ti parlo vengo assalito da un pensiero costante, ovvero la paura di dire le cose sbagliate.
Ecco cosa significa per me il tuo nome.
Ed è con questa poesia, che recupero il tempo andato via.
mia cara Sofia.”

25.”Ci siamo conosciuti in questo corridoio,
non ti prometterò né diamanti né oro,
mi ricordi Fujiko, in cuffia Boro Boro,
come FDP, Baby, ho un cuore d’oro…

Sei la mia Blue Sky, come cantava Gem,
mezza dose e volo, il cuore un big bang.
L’unica droga che io no, non posso toccare,
la testa scoppia e non c’è alcun medicinale.

ho una crisi tipo Blue Vertigo,
l’amore è tossico, io non mi fido,
sguardo acido, respiro arido, e il tuo viso candido,
che poi ho confuso con quello di un Angelo.

Inalo veleni solo per non pensare,
il mio battito accelera, devo rallentare,
sale sui miei tagli, lo sento bruciare,
prendimi per mano, non sento dolore, tu non mi lasciare.

Fumiamo un ramo sulle note di questa poesia,
la tua voce il mio sballo, la mia melodia.
Due parole e collasso con la tachicardia,
tu non lo negare, si già che sei mie.

Nella tua testa non so cosa c’è…
poi ti ubriachi di noia e sai che,
tutto sarebbe diverso con me.

Sta sera ti giuro, niente alcool,
mi ubriachi soltanto del tuo sguardo,
non ti mollo, si sono testardo
scusami se faccio il bastardo.

Ghiaccio scorre sopra le tue labbra,
brivido freddo, sta stanza è una gabbia.
mimiamoci la vodka in un cocktail di baci…
Qua fuori, si, esplode la guerra, tu non ci pensare,
BACIAMI E TACI…”

26.”NELLA NOTTE DELLE STELLE CADENTI
Questa volta non desidero, non chiedo, non vorrei…
Io voglio.
Voglio amarti fino a conoscere ogni sfumatura del tuo corpo, ogni tua minima indecisione, ogni bagliore di combattimento nei tuoi occhi, ogni vibrazione sulla tua pelle, ogni movimento delle tue labbra.
Voglio amarti fino a prevedere ogni tuo pensiero, sapere di cosa hai bisogno, leggerti nello sguardo indovinare cosa stai per fare.
Voglio amarti fino a condividere tutto: gioie e dolori senza più paura che i miei problemi possano farti male, tanto saremo insieme.
Voglio amarti fino a spezzarmi il cuore perché mi manchi e non sei qui a scaldarmi col tuo petto, e viziarmi di baci e brividi.
Voglio amarti fino a che le nostre risate si perderanno nell’aria di un sospiro, vagando in tutto l’universo come palline di vento, un sono che non deve finire, sarà perpetuo, ripetuto dalle anime sparse sulle creste del tempo.
Voglio amarti fino a quando parlarsi diventerà quasi banale e guardarsi negli occhi sarà il modo più bello per dirti ti amo, nonostante le apparenze, il mo carattere, le difficolta…
Voglio amarti altre al punto di rottura, oltre il tramonto del sole, oltre la materia del mondo, voglio amarti l’anima nel profondo.
Ma voglio lasciarmi amar da te che mi completi e mi stupisci. Perché non sai quello che provo quando ti ricedo dopo tanto tempo, è un colpo al cuore, un attentato ai sensi. Mi lasci sulla pelle emozioni come impronte leggere ma profonde.
Sei la mia bellezza pura che mette a nudo la meraviglia attraverso la musica di un sogno che non deve smettere di pulsare. Avanzi tranquillo su di un filo sospeso, mentre io ti guardo con la bocca spalancata. ma la cosa più sorprendente è la normalità con cui ti sei girato e mi hai teso l mano. ed io sapevo già di aver vinto quando ho intrecciato le dita alle tue, quando ho scommesso su di noi.
Questa è la mia lettera di desideri, caduta tra i miei pensieri in questa notte di lacrime stellari.”

27.”L’AMORE è CECO ( slovacco )

Un giorno come tanti,
la solita coda al bar,
ed io che faccio un passo avanti
per poter il mio panino mangiar.

Un fascio di luce improvvisa
ma non sono ancora in paradiso,
un ragazzo dagli occhi azzurri come il mare
si avvicina e mi trepidare.

Rosso che più che mai posso,
ma con lui salirei pure in un fosso
nel cielo si sente una cornacchia,
con Jan arriverei fino in Slovacchia.

Cupido, da me sei tornato,
ma non è che ti sei sbagliato?
Jan avresti dovuto capire,
invece resta solo il barista che non mi sta neanche a sentire.”

28.”Non voglio persuaderti ad amarmi. Che sciocchezza!
Posso solo mostrarti la mia vera natura.
Quanto sono modesta sotto risate forti e storie folli. Quanto posso essere vulnerabile, non importa quanto forte cerco di sembrare come perdo il controllo, che vorrei sempre, se mi emoziono.
Forse è questo che mi piace dei tuoi occhi. E chi lo sa.
Non posso persuaderti ad amarmi, però posso non mostrarti mio che non voglio mostrare sul neo intero, perché l’ho scritto quando avevo paura, ero a pezzi, quando ero innamorata.
Non posso concerti ad amarmi, ma posso provare a descrivere ciò che mi attira di te. Vorrei mostrarti quando sei bello davvero.
Non posso persuaderti ad amarmi, ma questo non mi impedisce di amarti, e insegnarti come amare me.
Ogni amore è unico, mai lo riproverai cosi, come lo respiri oggi.
Oggi il mio lo dedico a te, lo lascio scritto qua.
Se l’amore è un’erba incolta allora io ho bisogno di torrenti, di rocce, di pini selvatici, di boschi neri, di montagne.
Ma questo amore – arruffato, travolgente, affettuoso, deciso o innocente – e anche spontaneo così potrai venire con me solo se vorrai.
Però vorrei un altro giro nei tuoi occhi.
Soltanto un altro giuro.
E dopo scendo.”

Leggi anche

Dicembre 2017

“Fate l’amore non lo scientifico!" "Nessuno ha più occhiali della Scaffidi"

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com