Crea sito
Breaking News
Home / Sport / UN’IMPRESA DA RICORDARE

UN’IMPRESA DA RICORDARE

26 Febbraio 2015: una data che apparentemente può sembrare nulla ed insignificante, ma che in realtà non lo è per tutti.

Quattro anni fa, infatti, il Torino e i tifosi granata festeggiavano quello che rappresenta di fatto il punto più alto della storia moderna del club e sicuramente dell’era Cairo: la vittoria ai sedicesimi di Europa League contro l’Atletico Bilbao per 3 a 2.

Quel giovedì sera il Torino di Giampiero Ventura, capitanato dal difensore polacco Kamil Glik, giocando una partita non solo di testa, ma soprattutto di cuore, ha fatto commuovere e ha scatenato la gioia dei suoi tifosi che non avevano neanche avuto il coraggio di sognare una prestazione del genere, contro un avversario di così alto livello e così temuto, anche in considerazione del risultato dell’andata (2-2) giocatasi a Torino.

I granata grazie alle reti di Quagliarella, Maxi Lopez e Darmian hanno espugnato il San Mames, stadio del club basco, tornando in vantaggio ben due volte dopo le rimonte spagnole e portando a casa una grande vittoria, rimanendo ancora oggi l’unica squadra italiana ad esserci riuscita.

Oggi, nel 2019, il Torino di Mazzarri sta lottando per un posto in Europa League, per cercare di regalare ai suoi tifosi le stesse emozioni provate quattro anni fa a Bilbao, prendendo anche ispirazione da partite come questa.

Francesco 3^M

Leggi anche

IL CROLLO DELLA JUVE: CRONACHE DI UN DISASTRO ANNUNCIATO

Juventus Porto, 3 a 2. Ritorno degli ottavi di finale di UEFA Champions League. Risultato complessivo del confronto 4 a 4, ma il Porto passa per i gol in trasferta (2 contro il solo gol bianconero). Juventus fuori dalla coppa per il secondo anno consecutivo agli ottavi e per il terzo contro una squadra di livello inferiore (Ajax nel 2019, Lione nel 2020 e, per l' appunto, Porto nel 2021).

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com