Crea sito
Breaking News
Home / Musica / DALLA PARTE DI ULTIMO

DALLA PARTE DI ULTIMO

“Dalla parte degli ultimi per sentirmi primo.” È stato proprio quando l’intero Teatro Concordia di Venaria (sold-out, come tutto il Peter Pan Tour) ha urlato a squarciagola questo verso di Ultimo che il tempo si è fermato per un attimo.
Quello dell’8 maggio è stato un concerto intenso, denso di emozioni, dove il cantante romano, vincitore della categoria giovani del Festival di Sanremo 2018, è riuscito ad alternare momenti più spensierati, con pezzi come Canzone Stupida o Stasera, ad altri più seri e profondi, con Sogni appesi o La stella più fragile dell’universo.
Non potevano certamente mancare poi il brano che lo ha reso famoso, Il ballo delle incertezze, e il suo nuovo singolo, Poesia senza veli.
Nonostante ormai Niccolò abbia già fatto tanta strada (infatti i suoi due album sono ormai dischi d’oro, aprirà il concerto di Fabrizio Moro al PalaLottomatica di Roma e ha collaborato con lui per il singolo L’eternità), si poteva percepire la sua gioia nel vedere il pubblico cantare le sue canzoni.
Il suo punto forte è probabilmente proprio questo: è un ragazzo semplice e, per questo, è uno di noi e capisce perfettamente le sensazioni provate dagli adolescenti e dai giovani adulti. Con il suo stile diretto e un cantautorato misto al rap, riesce ad essere innovativo e moderno, ma al tempo stesso a richiamare la tradizione musicale italiana passata.
I momenti più emozionanti sono stati senza dubbio quelli in acustico, dove c’erano solo lui e il suo amato pianoforte. Tutto il pubblico è poi rimasto piacevolmente sorpreso quando Ultimo ha presentato nei saluti finali il suo chitarrista, che è stato anche il suo insegnante di vita e di musica.
Insomma, una serata piacevole, dopo le lunghe ore di coda sotto il sole, che ha lasciato a tutti un sorriso sulle labbra e un po’ più di speranza nel cuore perché, come dice Ultimo “per stare in pace con te stesso e col mondo, devi avere sognato almeno per un secondo”.

Gaia 3°G

Leggi anche

PERCHE’ SANREMO E’ SANREMO (O FORSE NO!)

La città dei fiori è stata come ogni anno teatro della settimana televisiva più importante d'Italia, dal 5 al 9 febbraio, quella del consueto Festival di Sanremo, giunto alla sua 69a edizione; un festival tra i più criticati per via di conduttori ingessati, della scenografia cupa e delle canzoni con poco appeal e dal risultato polemico.

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com