Crea sito
Breaking News
Home / Attualità / UNA MANIFESTAZIONE “FOCOSA”

UNA MANIFESTAZIONE “FOCOSA”

Venerdì 12 ottobre a Torino si è tenuta una manifestazione studentesca che si è conclusa con un grave atto vandalico. Studenti di licei e non solo si sono riuniti in questa data in varie città d’Italia per far sentire la loro voce. Tra le ragioni della protesta vi erano i tagli all’Istruzione e le nuove proposte in tema di sicurezza e innovazione degli edifici scolastici. É inutile mettere videocamere e aumentare il controllo da parte delle forze dell’ordine quando le priorità sono altre. Alcuni istituti cadono a pezzi: avrebbero bisogno di ristrutturazioni, nuovi computer, bagni e riscaldamenti funzionanti. Per di più gli studenti rivendicavano un abbassamento delle tasse scolastiche e si lamentavano anche dell’alternanza scuola lavoro: le sue modalità di attuazione risultano spesso gravose.  Il movimento studentesco voleva anche opporsi alle discriminazioni, proclamandosi antirazzista. Purtroppo la protesta ha preso una svolta negativa poiché in Piazza Castello, a Torino, sono stati bruciati i manichini di Salvini e Di Maio, dopo essere stati bersagliati da uova contenenti vernici. La polizia ha individuato come responsabili due ragazze, di diciassette e diciotto anni, del centro sociale Askatasuna, che sono state denunciate. Ora l’opinione pubblica condanna giustamente l’accaduto, tralasciando purtroppo le reali ragioni della protesta degli studenti.

Giulia 4G

Leggi anche

LA NUOVA IDEA DI FACEBOOK: SECRET CRUSH

Mark Zuckerberg ci è cascato un’altra volta. Dopo le storie, copiate da Instagram ma ampliamente …

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com