Crea sito
Breaking News
Home / Attualità / SIENA: TRA STORIA E INCIVILTÀ

SIENA: TRA STORIA E INCIVILTÀ

Siena: una tra le più belle città toscane, ricca di monumenti, arte e storia. Il duomo, le basiliche, gli splendidi palazzi del basso Medioevo costituiscono il fiore all’occhiello di questa incantevole città. Ma la sua anima risiede nella bellissima Piazza del Campo a forma di conchiglia, famosa per il tradizionale Palio che si corre due volte all’anno. Questo evento, simbolo della città in tutto il mondo, è famoso sia perché parte integrante della tradizione storica sia per i frequenti drammatici incidenti ben noti agli animalisti. I cavalli che partecipano a questa gara sono sempre splendidi esemplari di ottima razza e ad ogni Palio gli amanti degli animali si chiedono com’è possibile che ancora oggi questi cavalli siano sottoposti a gare di questo genere che mettono in pericolo la loro integrità fisica e spesso la loro stessa vita. Il Palio svoltosi alcuni giorni fa ha nuovamente riacceso il dibattito sul significato di un tale spettacolo: Raol, il cavallo della contrada della Giraffa, è stato abbattuto dopo che ha riportato gravissime lesioni a causa di una caduta durante la corsa. Negli ultimi 50 anni sono morti una cinquantina di cavalli a seguito di incidenti riportati durante il Palio. È inevitabile chiedersi quale sia il vero scopo di un evento che di storico ha ben poco e che sembra avere ormai solo più fini economici e turistici.

Beatrice 3 G

Leggi anche

Nellie Bly: una giornalista contro ogni convenzione

“Sono una donna che ha il coraggio, l’energia e l’indipendenza che caratterizzano molte donne in questa epoca”.

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com