Crea sito
Breaking News
Home / Musica / PINK FLOYD IN MOSTRA

PINK FLOYD IN MOSTRA

Ultimo mese per i fan dei Pink Floyd. Sta, infatti, per volgere al termine la mostra inaugurata agli inizi di quest’anno. Mostra che, a giudicare dalla vasta quantità di recensioni positive, sembra stia riscuotendo molto successo.
Una grande opportunità per tutti i grandi fan di questa band che vogliono conoscerla ancora più a fondo.
Ecco le impressioni e le risposte ad alcune delle domande rivolte ad alcuni visitatori.
Perchè hai deciso di visitare questa mostra?
“Ho deciso perchè adoro questo gruppo musicale ed ero sicuro che sarebbe stata una bella mostra, vista anche la grande storia dei Pink Floyd.”
Com’è organizzata la mostra?
“La durata complessiva è di circa due ore e mezza ed è suddivisa in tre parti. La prima grande sala è dedicata a Syd Barrett, il fondatore dei Pink Floyd che poi li ha lasciati. È illustrata tutta la biografia, degna del suo grande personaggio. Successivamente l’altra sezione è dedicata a quasi tutti i loro album. In ognuna di queste sale si trovavano tutte le strumentazioni utilizzate, foto e video di come sono stati girati. Nell’ ultima sala viene invece proiettata Comfortably Numb, e più precisamente l’ultima versione che hanno fatto tutti insieme al Live 8.”
Qual è la cosa che ti ha colpito maggiormente?
“Ci sono principalmente due aspetti che mi hanno affascinato particolarmente. Prima di tutto la grande quantità di materiale presente. Si possono trovare, infatti, qualsiasi tipologia di video, gadget, per capire e curiosare nella storia di questa grande band. A giocare un ruolo di particolare importanza è la musica, che permette di entrare totalmente nel mondo e nell’arte dei Pink Floyd.”
Hai riscontrato qualche aspetto negativo?
“Faccio fatica a trovare un lato negativo. L’unica cosa che poteva essere migliorata era la distribuzione dello spazio della mostra. Infatti, era tutto molto concentrato. A mio avviso sarebbe stato meglio inserire qualche sala in più, al fine di renderla ancora più bella.”
Ritieni che in generale sia stata una bella mostra? Perché?
“Ritengo sia stata una mostra stupenda, la migliore che potessero fare. D’altronde era prevedibile, dato che è stata ufficializzata da uno dei componenti della band. Ha una grande quantità di informazioni interessanti sia per i musicisti sia per semplici persone interessate alla mostra. C’è una grande atmosfera.”
Che altro dire? I Pink Floyd rappresentano una parte molto importante della musica rock e ancora una volta ne hanno dato la prova.

Leggi anche

REVELATION TOUR, UN MONDO A COLORI

Il 24 novembre, dopo una lunga pausa dalla musica e dall'Italia, si è presentato sul palco del Pala Alpitur di Torino Michael Holbrook. Chi? Ma Mika! Questa volta ha scelto di levarsi di dosso la maschera evitando imitazioni e rivelando l'uomo vero dietro di essa.

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com