Crea sito
Breaking News
Home / Musica / PERCHE’ SANREMO E’ SANREMO (O FORSE NO!)

PERCHE’ SANREMO E’ SANREMO (O FORSE NO!)

La città dei fiori è stata come ogni anno teatro della settimana televisiva più importante d’Italia, dal 5 al 9 febbraio, quella del consueto Festival di Sanremo, giunto alla sua 69a edizione; un festival tra i più criticati per via di conduttori ingessati, della scenografia cupa e delle canzoni con poco appeal e dal risultato polemico.
Dopo lo straordinario successo della scorsa edizione, il direttore artistico, nonché volto principale delle cinque serate, Claudio Baglioni, ha voluto al suo fianco due star della comicità, come Virginia Raffaele e Claudio Bisio. Si tratta di due fuoriclasse per le loro precedenti
esperienze, ma non per quella sul palco dell’Ariston, durante la quale hanno dato un’impressione differente. Confermato lo stile impacciato e asciutto di Baglioni, hanno sorpreso in negativo i due co-conduttori, che hanno tenuto costantemente il freno a mano tirato, senza lasciarsi andare a particolari guizzi di interpretazione. Persino gli sketch sono sembrati infiniti a causa della scarsa creatività, sottolineando
la mancanza di armonia tra i tre.
Nota positiva sono stati gli ospiti delle varie serate, tra i quali Andrea Bocelli, Ligabue, Elisa, Eros Ramazzotti, Fiorella Mannoia, ma anche Pierfrancesco Favino e Michelle Hunziker, questi ultimi volti
noti della scorsa edizione.
Ma ora passiamo ai cantanti in gara, i pronostici che prevedevano Nek al terzo posto, Il Volo al secondo e al primo un testa a testa tra i teen idol Ultimo e Irama, sono stati completamente ribaltati. Il Volo si è classificato sul gradino più basso del podio con la canzone “Musica che resta”, argento per Ultimo con “I tuoi particolari” e vittoria assolutamente inaspettata per l’italo-egiziano Mahmood con il brano “Soldi”, riguardante l’abbandono da parte del padre. Il metodo di elezione del vincitore ha riscosso parecchie critiche e sollevato
polemiche, principalmente per il fatto che il 46,5% del televoto preferiva Ultimo e solo il 14,1% Mahmood; percentuali ribaltate dalla Giuria d’Onore e dalla Sala Stampa. Questo risultato ha generato
conflitti e dispute di ogni genere, anche politiche, oltre alla indignazione del secondo classificato, che dopo la finale si è sfogato realizzando delle Instagram Stories e si è in seguito rifiutato di partecipare a varie interviste e di posare con il resto dei vincitori per un’ importante copertina.
Date le discussioni, lo stesso Baglioni è intervenuto, sostenendo che dal prossimo anno interverrà solo il televoto: staremo a vedere…
Un’edizione, come al solito, molto commentata e intrisa di polemiche, perchè Sanremo è Sanremo e nonostante tutto rimarrà un evento fatto di persone che ogni anno con estrema ricercatezza provano a sorprendere. Questa è probabilmente la chiave del successo.

Gaia 3N

Leggi anche

LA “TRINCEA” DEI TWENTY ONE PILOTS

I Twenty One Pilots sono finalmente tornati. A distanza di 3 anni dal pluripremiato Blurryface del 2015, è arrivato Trench, il loro nuovo album.

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com