Crea sito
Breaking News
Home / Attualità / PATRIZIO BIANCHI, NUOVO MINISTRO DELL’ ISTRUZIONE

PATRIZIO BIANCHI, NUOVO MINISTRO DELL’ ISTRUZIONE

16/03/2021

Il 13 febbraio alle ore 11:57 il governo Draghi è salito al Quirinale e ha compiuto la cerimonia di giuramento. Assieme al neo Presidente del Consiglio, Mario Draghi, si sono presentati ventitré Ministri. Oltre alle vecchie conoscenze e ai Ministri già facenti parte del governo Conte II ci sono dei volti assolutamente nuovi, ad esempio il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi.

“Carneade! Chi era costui?”, direbbe Manzoni.

Patrizio Bianchi è un economista e accademico italiano, nato in provincia di Ferrara il 28 maggio 1952. A ventiquattro anni ha conseguito la laurea in scienze politiche all’università di Bologna sotto la guida di Romano Prodi. Successivamente ha perfezionato gli studi alla London School of Economic and Political Science. Nel 1980 è diventato ricercatore presso la Facoltà di economia a Trento, trasferendosi poi due anni dopo a Bologna, dove nel 1994 ottenne la cattedra come professore di economia politica. Nel ’97 si trasferì a Ferrara, dove fondò la Facoltà di economia. Sette anni dopo diventò rettore dell’Università ferrarese e fu riconfermato nell’incarico fino al 2010, anno in cui venne insignito dell’onorificenza di commendatore al merito della Repubblica Italiana da Giorgio Napolitano. Inoltre è stato docente di economia applicata presso l’UniNettuno di Roma. Nel 2015 ha ricevuto da Sergio Mattarella il premio Lincei per le Scienze Politiche e Sociali.

Non è stato solo professore, ma ha ricoperto anche incarichi politici. E’ stato assessore alle politiche europee per lo sviluppo, formazione e scuola dell’Emilia Romagna dal 2010 al 2020, anno in cui è stato incaricato dall’ex Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina di coordinare la task force ministeriale per la ripartenza della scuola dall’anno ’20-’21 durante la pandemia. Ha riversato le sue considerazioni sul lavoro svolto in un libro, scritto in estate, “Nello specchio della scuola”. Sua grande passione è, infatti, quella di scrivere saggi e libri. Si parla quindi di un profilo importante, che gode di stima da parte degli esperti del settore. “Sono molto contento ed emozionato per questo incarico. Sono sicuro che avrò l’aiuto di tutti. Dobbiamo fare una scuola nuova, ce la faremo tutti insieme”, ha detto ieri sera alla rivista specializzata “Orizzonte Scuola”. Il suo programma sembra chiaro, come illustrato nel libro: ripartire non solo a causa del covid, ma attuare una rivoluzione in toto della scuola, seguendo “i principi fondamentali della Costituzione”. Noi studenti siamo in buone mani? Lo speriamo vivamente e auguriamo al ministro Bianchi buon lavoro.

Lorenzo, 3I

Leggi anche

LA RIVOLUZIONE PARTE DA SANREMO!

Nel corso degli anni Sanremo si era fatto conoscere per i suoi concorrenti talentuosi, che avevano fatto la storia della musica italiana. Da qualche tempo il programma cerca di coinvolgere anche i telespettatori più giovani, proponendo loro artisti innovativi e molto spesso anticonformisti.

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com