Crea sito
Breaking News
Home / Attualità / L’Oculus Rift e l’evoluzione dell’era digitale

L’Oculus Rift e l’evoluzione dell’era digitale

Nel periodo moderno, la tecnologia sta diventando sempre più importante nella nostra vita quotidiana. Usiamo apparecchi elettronici negli ambiti più disparati, dal lavoro e l’istruzione fino alla comunicazione e allo svago.

Per quanto riguarda l’intrattenimento, hanno avuto larga diffusione, in particolare tra i giovani, gli smartphone e i videogiochi. Questi ultimi, in particolare, sono diventati sempre più realistici e coinvolgenti, evolvendosi di anno in anno.

L’immersione nel mondo digitale dei videogame è diventata un’attrattiva sempre maggiore per il pubblico: la possibilità di vivere quasi un’altra vita, diversa da quella di tutti i giorni, è stato da sempre il sogno di molti e con l’arrivo delle nuove tecnologie sta diventando possibile. E i giochi elettronici riescono bene a creare dei “mondi paralleli”: sono oramai così somiglianti alla realtà che ci circonda che talvolta è difficile distinguere tra il personaggio di un videogame ed una persona umana.

Il passo più recente in questo campo in continua evoluzione è lo sbarco sul mercato dell’Oculus Rift, il più famoso tra i visori per la realtà aumentata. Questa recente innovazione consiste in un piccolo schermo che viene applicato proprio di fronte agli occhi di chi lo usa, come un occhiale.

Questo interessante prodotto è stato sviluppato tra il 2015 e il 2016 dall’azienda statunitense Oculus VR, già da due anni prima di proprietà del colosso digitale Facebook. Il progetto è stato realizzato soprattutto grazie a un ingente finanziamento degli utenti sul sito Kickstarter.

L’effetto che si ottiene è un realismo maggiore rispetto a quella dei videogiochi normali, che possono essere utilizzati soltanto sullo schermo di un televisore o di un cellulare.

Chi usufruisce di questi visori ha la possibilità di assistere e interagire con il mondo digitale del videogioco, come se stesse vivendo al suo interno.

Malgrado appartengano ancora a un campo pionieristico, i videogiochi con realtà aumentata sono molti e sempre più avanzati. Tra di essi, c’è quello in cui il giocatore assiste ad una realtà virtuale in cui è su ottovolante. Ma oltre a questo, ci sono moltissimi altri giochi che gli acquirenti possono provare: ve ne sono di tutti i tipi, dai videogame automobilistici agli sparatutto, dalle avventure fantasy a quelle fantascientifiche, fino ad arrivare ai simulatori.

Questi ultimi sono forse l’attrattiva più accattivante, dato che permettono ai giocatori di vivere la vita di un’altra persona o, persino, di un animale: possono infatti impersonare un arrampicatore con la stessa facilità con cui si immedesimano in un’aquila in volo.

Purtroppo sono stati registrati alcuni casi di leggeri malori in seguito all’utilizzo dell’Oculus, soprattutto negli Stati Uniti. Alcune persone infatti lamentavano un forte senso di nausea e giramenti di testa, a causa del ritardo tra il movimento della loro testa e lo spostamento della visuale nel loro visore, a causa della bassa latenza di questi ultimi. La ditta produttrice sembra però aver risolto le problematiche con l’introduzione sul mercato di modelli più recenti, come il “Crystal Cove” rilasciato nel gennaio 2017, che oltre ad avere una risoluzione più alta hanno anche un ritardo inferiore nello spostamento della scena intorno allo spettatore.

Una delle novità più importanti introdotte nei modelli sempre più avanzati dell’Oculus è l’inserimento sul visore di venti sensori a infrarossi, in grado, con l’ausilio della telecamera frontale, di rilevare gli spostamenti del giocatore in tutte le direzioni. Questa miglioria consente di compiere azioni sempre più realistiche, come avvicinarsi a un oggetto per vederlo meglio.

In definitiva, l’Oculus Rift potrebbe rappresentare una delle più grandi rivoluzioni nella storia dell’intrattenimento digitale. Potrebbe questo essere un primo passo verso una vita completamente parallela in un universo virtuale, come abbiamo visto più volte nei film di fantascienza?

Luca 3S

Leggi anche

Nellie Bly: una giornalista contro ogni convenzione

“Sono una donna che ha il coraggio, l’energia e l’indipendenza che caratterizzano molte donne in questa epoca”.

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com