Crea sito
Breaking News
Home / Libri / La solitudine dei numeri primi

La solitudine dei numeri primi

TITOLO:  La solitudine dei numeri primi

AUTORE: Paolo Giordano

NUMERO PAGINE: 304

PREZZO: 14 euro

TRAMA:

Questa è la storia di due anime tristi,che cercavano qualcuno da amare. Si cercavano ma non sapevano di essersi trovati. Questa è la storia di Mattia e Alice. Mattia,guardato male e ‘temuto’ da tutti per il suo lato oscuro,per l’indifferenza al dolore ma sopratutto per le cicatrici che portava sulle mani e braccia inflittesi per combattere il senso di colpa, provato perché quando aveva 8 anni, per andare ad una festa di compleanno per la prima volta, decise di lasciare da sola in un parco sua sorella gemella, Michela che, per il suo deficit mentale diventò in fretta un peso per tutti  i suoi compagni  e per suo fratello stesso che invece,sin da piccolo era considerato un bambino prodigio per la sua intelligenza. Non la ritrovò mai più. Alice, a scuola,veniva chiamata ‘la zoppa’, a causa di un grave incidente accadutole mentre sciava. Suo padre la obbligava a praticare lo sci e lei non lo sopportava. Due genitori assenti e troppo severi,che facevano sentire Alice sempre più sola finché non incontrò Viola Bai che,dopo averla denigrata e sminuita più di una volta decise di ‘accettarla’ come amica. E’ proprio grazie a lei che Mattia e Alice si incontrarono. Da quel momento la vicenda tratta di come il rapporto fra loro si sviluppò nel tempo: sempre più vicini,ma mai abbastanza per toccarsi davvero.Una relazione piena di silenzi,dubbi,imprevisti e scelte sbagliate.Dopo un lungo periodo di lontananza,si ritrovarono anche se non si erano mai persi davvero. Sono sempre stati soli,spezzati. Solo insieme si sentivano completi.Solo insieme si sentivano Qualcuno.

INFORMAZIONI IN PIU’:

Con ‘La solitudine dei numeri primi’ Paolo Giordano ha vinto i premi Strega e Campiello nel 2008,  il romanzo è stato tradotto in 21 lingue diverse, la vicenda è ambientata a Torino, e dato il successo rapido che ha avuto, si è deciso di farne un film uscito il 10 settembre 2010. Si può considerare un romanzo di formazione, in quanto racconta i passaggi salienti di tutta l’adolescenza e infanzia dei due protagonisti.

COMMENTO:

Ho trovato questo libro molto incalzante, tanto che l’ho finito in quattro giorni.Il ritmo è veloce, la narrazione scorrevole, la cosa che più mi è piaciuta di questo romanzo(oltre alla storia di per sé), è la bravura dell’autore nel riuscire sempre a spingere il lettore a continuare la lettura, fattore,secondo me, fondamentale per il successo di un libro. Inoltre, penso che molti giovani possano in gran parte ritrovarsi nei personaggi, nei loro comportamenti e nelle situazioni in cui si trovano:vengono, inoltre trattati temi molto importanti come la bulimia,il bullismo,l’autolesionismo e la solitudine,anche se in modo un po’ velato e superficiale ( bisogna tener conto che la trama di questo libro non prevede nessuna digressione su una di queste tematiche); nonostante ciò la presenza di certi argomenti mette alla prova i personaggi, li forma, li fa crescere e diventare più forti. “Mattia pensava che lui e Alice erano così,due primi gemelli,soli e perduti,vicini ma non abbastanza per sfiorarsi davvero. A lei non l’aveva mai detto”

Sara 3A

Leggi anche

Recensione “Una voce dal lago”

Titolo: Una voce dal lago Autore: Jennifer Donnelly Editore: Mondadori Numero di pagine: 325 Prezzo: …

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com