Crea sito
Breaking News
Home / Cattanews / INTERVISTA AD ALESSIO PALMIERI, STUDENTE DEL CATTA E CONCORRENTE DE “L’EREDITÀ”

INTERVISTA AD ALESSIO PALMIERI, STUDENTE DEL CATTA E CONCORRENTE DE “L’EREDITÀ”

Durante San Silvestro, la fortunata trasmissione de “L’Eredità” ha accolto, per la prima volta, un nostro studente del liceo. Alessio Palmieri di 5^F racconta così la sua esperienza al gioco condotto da Flavio Insinna.

1-Alessio, in qualità di studente del nostro liceo, eri fra i concorrenti più giovani di quest’edizione. Com’è stato prendere parte alla puntata a soli 18anni?

Sono ancora euforico per questa mia “avventura” televisiva. Partecipare ad una trasmissione come quella di Insinna, su Rai 1 e in diretta, è stato fantastico. È difficile poter descrivere le emozioni che ho provato quella sera.L’Eredità è una componente insostituibile delle serate di molte persone come me, per questo quando mi hanno chiamato dicendomi: “Buongiorno, lei è il signor Alessio? È stato scelto per la trasmissione” mi sono sentito strano. Mi avevano preso e stavo coronando un mio sogno.

2-I programmi televisivi e, più in generale, la televisione vengono considerati mondi distanti dalla vita di tutti i giorni, specialmente se stiamo parlando di un liceale. Quanto ha influito quest’esperienza su di te?

Al termine della puntata ho avuto modo di ricevere molti complimenti da parte dei miei familiari, dai miei amici e da tutti coloro che hanno tifato per me. Questo, senza ombra di dubbio, è stato un’eccezionale fonte di gratificazione per me. Sono rimasto colpito da tutto quello che mi circondava: lo studio, le luci, le varie fasi di preparazione durante le pubblicità. Quello che ho sperimentato è strano da spiegare finché non lo si vive davvero: da uno schermo sembra tutto più veloce, semplice, ma non tutti sanno quanto lavoro ci sia dietro le quinte, quante persone lavorino per dare una certa inquadratura piuttosto che un’altra al presentatore o alle veline.

3-Quale consiglio daresti a tutti coloro che, tuoi coetanei, vorrebbero vivere quest’esperienza?

Non posso che consigliare a tutti coloro che, come me, coltivano il sogno di finire sullo schermo, di prendere parte a un programma televisivo. Ai miei coetanei nonché compagni di scuola non posso che parlare bene di quest’esperienza: rafforza la propria sicurezza in se stessi e aiuta a  superare la propria timidezza. Infine, partecipare a questa trasmissione è stato utile per imparare anche molte cose nuove, ma soprattutto per consolidare le mie conoscenze.

Fabrizio 5^F

Leggi anche

ALMENO QUALCUNO HA FATTO “VACANZA”

È ormai terminata la settimana di febbraio dedicata ai viaggi studio programmati dalla scuola e con essa la possibilità, per almeno alcuni di noi del Catta, di prendesi una piccola pausa dalla sveglia alle sei del mattino e dai pomeriggi (che spesso diventano nottate) trascorsi a studiare per il giorno dopo

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com