Crea sito
Breaking News
Home / Cattanews / Fisica made in Catta

Fisica made in Catta

La biblioteca scolastica non ha mai visto così tanti visitatori in una volta sola, e i più maligni direbbero in tutto l’anno: il 18 Maggio “il Mercatino delle idee” ha registrato il tutto esaurito come nemmeno i concerti dei Coldplay. Già, perché la fisica non è solo formule e somme vettoriali; se fisica è uguale a scienza della natura corporea, non possiamo che provare ad osservarla toccando e vedendo come San Tommaso. A partire dal generatore elettrostatico di Lord Kelvin, che all’inizio non funziona, (è per la suspance: i nostri fisici pensano anche a questo) fino al cannocchiale galileiano; passando per il precipitatore elettrostatico di fumi e il suo effetto sorpresa in stile fumata del Conclave; il misterioso coesore; e poi la magia dei pendoli e la loro onda ipnotizzante, illuminata da lampade ultraviolette. Gli aspiranti ingegneri sono incuriositi  dall’hovercraft completamente made in Catta; i profani della fotografia scoprono le meraviglie dei filtri polarizzatori e degli schermi LCD. I più contemplatori osservano, sotto la lente dei microscopi, i micrometeoriti, che qualche prof definisce “cacchette degli alieni”; ma queste sono solo voci di corridoio. Comunque, ogni esperimento produce occhi spalancati e anche qualche “oooh”; peccato per la Festa della Matematica, che quest’anno non ha premiato la nostra crew; la coppa dell’altr’anno è ancora bella lucida. Inutile dire: le schede esplicative rimangono lì abbandonate; come in una school americana, ogni duo tesse le lodi della propria creazione; per il progetto si sono raccolti più di 200€ e quasi 40 ore di duro lavoro, alla ricerca di stecche di legno, elastici, barattoli di recupero…e  anche a fronteggiare qualche fail.  “Ci siamo divertiti”, mi dice Andrea; “Anche se a qualche idea abbiamo dovuto rinunciare”. Magari, da tenere in lista per l’anno prossimo. Alla fine, i pendoli si aggiudicano il premio come esperimento preferito dal pubblico; sarà perché i nostri occhi, in fondo, premiano sempre lo stupore.

Claudia 4E

Leggi anche

ALMENO QUALCUNO HA FATTO “VACANZA”

È ormai terminata la settimana di febbraio dedicata ai viaggi studio programmati dalla scuola e con essa la possibilità, per almeno alcuni di noi del Catta, di prendesi una piccola pausa dalla sveglia alle sei del mattino e dai pomeriggi (che spesso diventano nottate) trascorsi a studiare per il giorno dopo

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com