Crea sito
Breaking News
Home / Libri / CREIAMO CULTURA INSIEME
cof

CREIAMO CULTURA INSIEME

Creiamo cultura insieme. Basta semplicemente la parola “cultura” per farci scattare il campanello di allarme. “Sarà la solita ramanzina sull’importanza di musei, libri, eccetera” avrete pensato. Poi “creiamo”: creare qualcosa? Partendo da zero? E, per di più, cultura?

Vi capisco, comprendo questa diffidenza, è naturale e mi dispiace deludervi, ma sì, in queste righe parlerò di cultura, anzi, di più: parlerò di un libro nel quale titolo c’è la parola “cultura” e che parla di cultura.

A tutti noi è capitato di litigare con qualcuno e, nella maggior parte dei casi, per questioni che si sarebbero risolte in molto meno tempo e con molta meno fatica se solo avessimo conosciuto alcune regole base della comunicazione. È questo il tipo di cultura di cui vi voglio parlare e al quale si è dedicata Irene Facheris, conosciuta su YouTube come Cimdrp, nel suo primo libro “Creiamo cultura insieme – 10 cose da sapere prima di iniziare una discussione”. Irene, laureata in psicologia, è una formatrice, cioè si occupa di soft skill, come la comunicazione, l’ascolto e il relazionarsi con altre persone. È inoltre la presidente dell’associazione Bossy, che si dedica a cinema, libri, musica e attualità, attraverso la lente della lotta alla discriminazione, andando sempre oltre gli stereotipi. Su YouTube ha riscosso successo, in particolare, la sua rubrica “Parità in pillole”, che tratta il tema della parità nella sua accezione più ampia; proprio da questi video è nato il concetto di creare cultura insieme.

“Le persone arrivano allo scontro perché partono dal presupposto che il loro avere ragione implichi l’avere torto dell’altro” scrive Irene, che utilizza un linguaggio semplice e chiaro perché “la cultura non dovrebbe appartenere solo ai letterati e dovremmo smetterla di pensare che difficile sia sinonimo di intelligente”.

Spesso ci capita di notare in una stanza un dettaglio al quale non avevamo mai fatto caso. Eppure, in quella stanza, abbiamo trascorso molto tempo… Com’è possibile che non lo abbiamo mai notato prima? La causa è la presenza nella nostra mente di tre tipi di filtri: biologici, sociali e personali. Ma questo ragionamento può valere anche riguardo ciò che cogliamo o no di una persona?

Diamo per scontato di conoscere gli altri e ci affrettiamo a giudicarli per poterli rinchiudere nella casella che più si addice a loro. Questo succede perché noi esseri umani non riusciamo a vivere nell’incertezza: abbiamo la necessità di catalogare qualunque cosa e chiunque, in modo tale da poter prevedere cosa succederà nel futuro. Giudicare gli altri non è mai una buona idea e, per questo motivo, dovremmo cercare di rimandare il momento del giudizio al più tardi possibile.

Si sa, è facile parlare, ma i fatti? Per mettere in pratica i concetti in cui crede, Irene è in giro per l’Italia per presentare il suo libro e ha organizzato dei workshop incentrati su come dare un feedback nella maniera corretta. Nei suoi incontri a Torino il 13 e il 14 ottobre, ha avuto modo di suggerire come applicare la teoria nella vita reale e di raccontare come e perché è nato il suo libro.

In 10 brevi capitoli, si apre un mondo nuovo, che ci guida e ci indica come provare a comportarci per poter migliorare e per poter imparare a conoscere e rispettare sempre di più noi stessi e gli altri. La realtà è oggettiva? Che differenza c’è tra capire, comprendere e condividere? Cos’è davvero l’empatia? Sono utili i nostri consigli? La ventinovenne ha risposto a tutte queste domande in poco più di 100 pagine e, per chi ama la musica, ha sintetizzato i concetti creando una playlist su Spotify, omonima al libro.

Vi devo però avvertire: una volta che sarete a conoscenza di queste regole della comunicazione, avrete la responsabilità di provare a metterle in pratica e, soprattutto, avrete la possibilità di creare cultura.

Gaia 4G

Leggi anche

STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI, DI MARKUS ZUSAK

La storia è ambientata nella Germania nazista del 1939. Ne è protagonista Liesel Meminger , una bambina di nove anni che deve farei conti con il difficile periodo in cui è costretta a vivere.

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com