Crea sito
Breaking News
Home / Sport / Bronzo del Catta!

Bronzo del Catta!

“Siamo nati per correre” titolava la locandina della campestre d’istituto.

Il 19 gennaio 2018 al Parco della Pellerina di Torino è stata una giornata importante per i corridori del liceo scientifico Carlo Cattaneo e per tutti gli studenti di altri istituti elementari, medie e superiori della città e provincia. I partecipanti della campestre, complici la tensione, l’emozione e un po’ di sole, non sentivano il freddo. Invece nelle qualificazioni zonali del 12 dicembre, un fitto tappeto di neve sui percorsi impediva alle scarpe chiodate di fare presa sul terreno. “A un certo punto pensavo di aver perso i chiodi tanto mi sentivo scivolar via” ha ricordato uno dei partecipanti. Ha però aggiunto che il gelo non ha fermato i nostri atleti che, a fine competizione, hanno festeggiato insieme con un tè caldo e una merenda ristoratrice. Queste giornate permettono ai ragazzi di confrontarsi e conoscersi tra di loro; hanno un valore costruttivo: si impara a superare tutti gli ostacoli, proprio come in una corsa. Sono varie le categorie sia maschili che femminili e comprendono anche coloro che hanno disabilità fisiche. I nostri ragazzi Lorenzo Degregorio, Lorenzo Ferrandi, Franco Lafaietta, Matteo Plescia e Nicolò Osler hanno gareggiato per i 2500 m, mentre le nostre ragazze Silvia Zampaglione, Alessia Titone, Elena Massone, Benedetta Comes e Giorgia Piccolo per i 2000 m. Entrambi i gruppi hanno ottenuto buoni risultati, specialmente quello maschile, che con Degregorio ha conquistato un terzo posto da aggiungere alle altre conquiste della “grande nave”. Degregorio afferma di essere stato molto contento ed emozionato per aver condiviso questa grande soddisfazione con i suoi compagni di squadra e di scuola. A fine gara abbiamo chiesto ai concorrenti cosa li ha sostenuti durante il percorso: alcuni hanno risposto di aver una canzone in mente, precisamente “Alba Chiara” di Vasco Rossi, che li aiutasse ad andare avanti e a concentrarsi, altri erano senza pensieri. Durante la fase di riscaldamento invece si confrontavano sulla strategia migliore da utilizzare in gara; nonostante le loro tattiche la stanchezza si è fatta sentire lo stesso, alcuni sono stati presi da crampi, dovuti alla fatica e anche al freddo. Sebbene queste competizioni comportino molti sforzi, ricompensano facendo trascorrere una bella giornata con nuove persone e rafforzando il legame fra noi cattaneini.

img_9474Marta e Lucrezia 3^F

Leggi anche

Off we go(home)

Se alla parola "mondiali" sbottavi "2006! Campioni del mondo" (e coro al seguito), ora penserai "che vergogna". Dopo l'ultima inconcludente partita contro la Svezia, finita in un misero immeritato pareggio, ultima chance dopo una serie di sfortunati eventi (e di sconfitte), la disfatta di Caporetto 2.0 sembra essere tragedia nazionale.

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com